Italiano - Corsi di Kung Fu, Tai Chi Chuan e Wing Chun - Camponogara - Dolo - Venezia - Scuola di Arti Marziali Quancong English - Corsi di Kung Fu, Tai Chi Chuan e Wing Chun - Camponogara - Dolo - Venezia - Scuola di Arti Marziali Quancong
 

L'abbigliamento per la pratica del Tai Chi

La pratica del Tai Chi Chuan prevede un particolare abbigliamento, colori e tipologia hanno un preciso significato.

 

 
 

 
Corsi di Kung Fu, Tai Chi Chuan e Wing Chun - Camponogara - Dolo - Venezia - Scuola di Arti Marziali Quancong

La pratica del Tai Chi Chuan (Taijiquan) "prevede" uno specifico abbigliamento, in particolar modo in occasione degli eventi a cui la scuola partecipa.

Come in qualsiasi altra disciplina non ci sono particolari prescrizioni per i capi da vestire per le sessioni di allenamento, mentre per gli eventi ufficiali a cui la scuola partecipa e per gli eventi interni alla scuola stessa esiste un preciso codice di abbigliamento.

Come molte altre scuole di Tai Chi Chuan (Taijiquan), la nostra scuola ha adottato come abbigliamento il "Tángzhuāng" 唐装, un termine moderno coniato dai cinesi immigrati negli Stati Uniti nel corso dell'Ottocento.

La parola deriva dal nome della dinastia Táng 唐, che governò la Cina tra il 581 d.C. e il 618 d.C., e si riferisce ad un tipo di giacca (e più in generale ad un tipo di abbigliamento) introdotta durante il loro regno, e divenuta per l'appunto nel corso dell'Ottocento il "tipico abbigliamento" tra gli immigrati cinesi, caratterizzata da degli alamari per allacciare la giacca e da un coletto semi-rigido (come illustrato dalla foto qui sopra).

ALCUNI CENNI STORICI
tang-2Nella cultura cinese moderna l'abbigliamento Táng si presenta in due varietà, tra loro molto differenti. Un tipo si riferisce ai vestiti "autentici" dell'epoca Táng evoluti dall'abbigliamento dell'etnia Han.

L'altro tipo di abbigliamento si riferisce alla giacca da uomo che si è evoluta dalla giacca "magua" utilizzata durante la dinastia Qing (1644-1911).

Questo tipo di giacca infatti è stata "adattata" ad un taglio più occidentale con un collare in stile mandarino, che è divenuta poi la giacca adottata dalla nostra scuola e che attualmente è utilizzata dalla gran parte delle scuole di Tai Chi Chuan (Taijiuan).

L'abbigliamento adottato durante la dinastia Táng ha avuto una grande influenza sull'abbigliamento tradizionale di Giappone, Corea del Nord, Corea del Sud e Vietnam.

CHANGSHAN E CHEONGSAM
qipaoAssieme al tángzhuāng il chángshān 长衫 (letteralmente "camicia lunga") è l'abbigliamento maschile tradizionale più comune in Cina. L'equivalente femminile è la parola cheongsam (scritta con i medesimi ideogrammi). Ad Hong Kong il medesimo modello di abbigliamento femminile anziché essere chiamato cheongsam è conosciuto come qí páo 旗袍.

Questo tipo di abbigliamento, in particolare il modello maschile, è stato reso celebre dai film che vedono protagonista il maestro di arti marziali (wing chun) Ip Man.

Nelle molte pellicole a lui dedicate il maestro di wing chun indossa molto spesso un chángshān nero, a tal punto che quest'abito ne è diventato un elemento caratterizzante del personaggio.

Al contrario il cheongsam o qí páo è stato reso immortale nella sequenza di apertura del film "Indiana Jones e il tempio maledetto", in cui Kate Capshaw, la moglie di Steven Spielberg, esegue un balletto cantando "Anything Goes".

LA DIVISA DELLA SCUOLA E I COLORI PER I GRADI
divisescuoleLa nostra scuola di arti marziali tradizioniali cinesi ha adottato per il proprio abbigliamento ufficiale il tángzhuāng di differenti colori che rispettano il concetto del wǔ xíng 五行, il ciclo delle cinque fasi della filosofia cinese.

ACQUA
Quando un allievo inizia il suo percorso di studio indossa una divisa di colore nero. Colore associato al primo elemento del ciclo, l'acqua shuǐ .

L'acqua è l'elemento che nutre il legno, di conseguenza rappresenta come l'allievo debba "nutrire" e "coltivare" la propria pratica. Questa prima fase del percorso di studio (come ogni fase del wǔ xíng) comporta il conseguimento di 4 livelli chiamati Jí .

LEGNO
Completato il primo ciclo, il praticante raggiunge la fase del legno (mù 木). Il legno, che nasce dall'acqua, rappresenta la fase in cui la pratica dell'allievo germoglia. Il praticante in questa fase del suo percorso di studio indossa una divisa di colore verde.

FUOCO
La terza fase del wǔ xíng è quella del fuoco (huǒ 火), il fuoco brucia il legno, e questo "bruciare" rappresenta lo "sbocciare" in tutta la sua vitalità, con tutta l'energia possibile, la pratica dell'allievo. Il colore associato a questa fase è il rosso, un rosso acceso.

TERRA
La fase successiva del wǔ xíng è la terra (tǔ 土). Il fuoco che brucia il legno genera cenere, la cenere nutre la terra. La terra rappresenta la fase in cui il praticante consolida, cementa, e rende solida la propria pratica. Il colore associato alla terra è il giallo.

METALLO
L'ultima fase del ciclo del wǔ xíng è il metallo (jīn 金). Il metallo rappresenta forza, durezza e la malleabilità allo stesso tempo. L'arte del praticante è oramai arrivata a completa maturità. Una maturità che permette all'allievo la capacità di adattamento.

La fase del metallo rappresenta la fase dell'apprendimento in cui l'allievo ha interiorizzato l'arte marziale, in cui ha fatto propri i principi del Tai Chi Chuan (Taijiquan). È il momento in cui il praticante ha raggiunto quella maturità per iniziare a sviluppare il "proprio tai chi". Come qualsiasi artista il praticante ha raggiunto quella maturazione per dare vita al proprio linguaggio, e quindi in un certo modo, potrà dare vita al proprio "stile" personale.

Il colore associato al metallo è il bianco.

LA DIVISA ROSSO AMARANTO
Il rosso amaranto è il colore riservato alla divisa del maestro caposcuola.

 

 
 

SEGUICI

facebook - Corsi di Kung Fu, Tai Chi Chuan e Wing Chun - Camponogara - Dolo - Venezia - Scuola di Arti Marziali Quancong vimeo - Corsi di Kung Fu, Tai Chi Chuan e Wing Chun - Camponogara - Dolo - Venezia - Scuola di Arti Marziali Quancong
Logo - Corsi di Kung Fu, Tai Chi Chuan e Wing Chun - Camponogara - Dolo - Venezia - Scuola di Arti Marziali Quancong
 

Scuola di arti marziali e filosofie orientali Quancong
E-mail: nuoclua@libero.it
Cell. 3478906707

A.S.D. Nuoc Lu’A
C.F. 03563560279
Sede legale
Piazza IV novembre, n. 22
Cazzago di Pianiga (VE)

Scuola di arti marziali e filosofia orientale Quancong
E-mail: nuoclua@libero.it
Cell. 3478906707
A.S.D. Nuoc Lu’A
Sede legale
Piazza IV novembre, n. 22
Cazzago di Pianiga (VE)

 

A.S.D. Nuoc Lu’A | C.F. 03563560279 | Informativa sulla Privacy & Cookies | Admin | © 1999 - | Powered by BrioWeb